Il bagno con le macchine volanti – Elisa Macchi
15674
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-15674,ajax_fade,page_not_loaded,,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Il bagno con le macchine volanti

elisa_macchi_bagno_fornasetti_disegno elisa_macchi_bagno_fornasetti_vista elisa_macchi_bagno_fornasetti_dettaglio_lavabo elisa_macchi_bagno_fornasetti_dettaglio_sanitari elisa_macchi_bagno_fornasetti_dettaglio_specchio elisa_macchi_bagno_fornasetti
Category
Architettura, portfolio

Il bagno di questo progetto è una ristrutturazione in una casa esistente. Lo spazio è piuttosto piccolo, ma rende possibile la presenza di tutto il necessario per rendere l’ambiente confortevole.

Cosa per me fondamentale quando si tratta di bagni è rendere l’ambiente il più interessante possibile. Quando ero all’università questa stanza era quella che mi creava il blocco maggiore, mi sembrava di non essere mai all’altezza di questo angusto e strano locale. Mi sembrava lo spazio meno interessante di tutta la casa, quello che per forza doveva ospitare determinati elementi e che non avesse nulla di particolare su cui concentrare i miei sforzi. Ma mi sbagliavo di grosso!

Ora i bagni sono una delle mie stanze preferite, e sono anche il locale che nei ristoranti o negli hotel mi incuriosisce di più. Fate caso alla piacevole sorpresa, quasi euforica che si prova entrando nel bagno di un ristorante e restando stupiti per una parete con un intero mosaico, o con un lavandino dal fondo in vetro che non si era mai visto prima, o con i un gioco di luci e ombre che crea un’atmosfera davvero particolare. Ovviamente la premessa è che il bagno deve essere pulito e curato! I bagni standard con le piastrelle begioline non rientrano in questa categoria!

Sono convinta che il bagno sia la stanza da pensare meglio in assoluto in una casa, poiché è la stanza che sicuramente si cambia con meno facilità. Non si può cambiare semplicemente il colore alle pareti o sostituire qualche elemento per migliorarli. Devono essere progettati bene sin dall’inizio, e secondo me devono essere assolutamente interessanti!

In questo bagno l’elemento di decoro pronto a risaltare sono sicuramente le Macchine Volanti di Fornasetti, le piastrelle di Ceramica Bardelli dipinte a mano.

L’altra tipologia di piastrelle utilizzate sono nere, grandi il doppio delle bianche, che dal pavimento salgono nella parete dietro alla doccia e nel muretto che ospita i sanitari.

Altra presenza importante è il lavabo, molto ampio, con vasca integrata, che con il muretto e lo specchio crea un’interessante gioco di pieni e vuoti.

Un articolo su questo bagno e con una mia più ampia riflessione sui bagni lo trovate qui: http://www.sleektips.com/la-biblioteca-2-0/

 

Fotografie di Paolo Ferrarini